Stato

Stato

La repubblica delle Maldive è indipendente dal 1965, quando venne sancita la fine del protettorato inglese.

Il rosso della bandiera ricorda il sangue del popolo nella lotta per l'indipendenza, il verde rappresenta un auspicio alla prosperità, mentre la mezzaluna è il simbolo della fede islamica.

La principale fonte economica il turismo. Nell'ultimo decennio sono sorti centinaia di resort in tutto l'arcipelago, per fornire un turismo di qualità nel rispetto dell'ambiente, dando grande impulso all'economia maldiviana.
Lo stato realizza entrate dagli affitti delle isole turistiche e dalle tasse di soggiorno pagate dai milioni di turisti che ogni anno si recano alle Maldive.

Oltre al turismo, la maggiore fonte di reddito la pesca, praticata dal 90% della popolazione locale. Le industrie sono poche e molto piccole, lavorano il pesce e l'olio di cocco. Il prodotto più importante è il dhoni, la tipica barca in legno usata dai maldiviani.

L'agricoltura poco diffusa, si coltivano solo patate, manioca, peperoncino, pepe, banane, angurie e mango. Tutti i prodotti, a parte il pesce e il cocco, sono importati.

L'artigianato locale si limita a produrre oggetti in legno di cocco, parei, tessuti, stuoie e gioielli di corallo.

Nome: Repubblica delle Maldive
Capitale: Malè
Tipo di governo: Repubblica presidenziale
Indipendenza: 26 luglio 1965
Lingua: Dihevi

Maggiori informazioni

Moneta: Rufiyaa

Maggiori informazioni

Fonti economiche:
  • turismo (44% del PIL)
  • pesca (40%)
  • navigazione (6%)
  • agricoltura (8%)
  • industria (2%)
Prodotto interno lordo: 540 milioni di dollari USA
Prodotto interno lordo pro capite: 1.800 dollari USA
Crescita economica annua: 7.6 %
Inflazione: 3 %
Religione: Musulmana

Maggiori informazioni

Festività: 6 luglio; festa nazionale

Maggiori informazioni

Una veduta aerea dell'arcipelago delle maldive
home